sabato 26 marzo 2016

INFEZIONI FEMMINILI




Nella donna le infezioni delle basse vie urinarie, della cervice, della vulva e della vagina determinano varie combinazioni di disuria, irritazione vulvare, dispareunia e modificazioni qualitative o aumento della secrezione vaginale. Nella valutazione dei sintomi delle vie genitourinarie inferiori nella donna sono essenziali due aspetti:
la diagnosi differenziale tra cistite, uretrite, vulvovaginite, cervicite;
l'esclusione di malattie associate del tratto superiore (per es., pielonefrite, salpingite).
Le infezioni si possono determinare per calo delle risposte immunitarie, debilitazione, carcerazione,  terapie cortisoniche o antibiotiche: la candida si reduplica meglio quando i batteri e la microflora vaginale è andata distrutta, superare le difese dell'organismo e dare luogo alla candidosi. La presenza di questo fungo è stata costantemente rilevata nell’apparato digerente, soprattutto negli immunodepressi (pazienti affetti da AIDS e pazienti sottoposti a chemioterapie per problemi oncologici.La gravidanza (rischio relativo 2-10) per via delle secrezioni dalla vagina,il diabete mellito, i contraccettivi e un’attività sessuale sfrenata  predispone alle infezioni.

Le infezioni vaginali (vaginiti) sono il motivo più frequente di consultazione ginecologica nelle donne adulte. Secondo le statistiche, riguardano ciascuna donna almeno una volta nella vita.

Le infezioni vaginali sono infiammazioni della vagina (vaginite), a volte estese anche alla cervice uterina, cioè al collo dell'utero, causate da uno o più agenti infettivi, identificabili in microrganismi patogeni di diverso genere e specie. In condizioni normali, la vagina ospita già al suo interno certi microrganismi innocui o solo potenzialmente patogeni, ma normalmente non attivi. I germi che colonizzano la mucosa vaginale costituendo la flora vaginale normale sono:

Lactobacillus acidophilus, comunemente detto lattobacillo, batterio molto importante nel regolare il grado di acidità vaginale;
Difteroidi, anch'essi batteri;
Staphylococcus epidermidis;
Streptococchi di varie specie;
Escherichia coli (tipico batterio a provenienza intestinale);
vari batteri anaerobi;
Candida albicans, un fungo (o meglio un lievito) presente nella vagina del 25% delle donne asintomatiche.
La salute vaginale dipende dall'equilibrio fisiologico tra tutti i microrganismi presenti. L'ambiente piuttosto acido, con pH 4, è il risultato di questo buon equilibrio e previene l'eccesso di crescita di germi patogeni.

Quando i germi patogeni intervengono in quantità elevata o quando intercorrono malattie (diabete, malattie generali debilitanti) o terapie (antibiotici, immunosoppressori) che alterano l'equilibrio dell'ambiente vaginale, insorge un'infezione sostenuta da uno o più agenti. Le forme di infezione più ricorrenti, quasi il 90% delle vaginiti, sono la vaginosi batterica e la vaginite micotica. La vaginite da trichomonas rappresenta da sola circa il 10% di tutte le infezioni.

"Le infezioni vaginali – spiegano gli specialisti ginecologi – possono essere su base infettiva o non infettiva (allergica). I responsabili delle infezioni possono essere funghi (più frequente la Candida albicans), batteri (la Gardnerella vaginalis, il Gonococco, lo Stafilococco e lo Streptococco), parassiti intracellulari simili ai batteri (la Chlamydia), virus (l’Herpes genitale), protozoi (Trichomonas vaginalis). Le infiammazioni di origine non infettiva possono essere causate da un detergente intimo non corretto, da indumenti stretti, da profilattici, da deodoranti e/o creme depilatorie… 
La maggior parte delle infezioni, invece, si manifestano con leucorrea, cioè perdite vaginali biancastre alle volte maleodoranti, prurito, bruciore e dolore, ma possono anche essere asintomatiche, ad esempio quelle da Chlamidya. 


Le cause dell’insorgere di questi disturbi non sono solo i rapporti sessuali non protetti e promiscui, ma anche una scorretta igiene personale, l’assunzione di alcuni farmaci (come gli antibiotici e gli immunosoppressori), che alterano la flora vaginale e abbassano le difese naturali dell’organismo, l’utilizzo in comune di servizi igienici e asciugamani, la frequentazione di piscine, le variazioni ormonali (in gravidanza, in menopausa, durante l’assunzione della pillola anticoncezionale) che rendono la zona vaginale più vulnerabile nei confronti delle aggressioni batteriche. 
La vagina ha una sua “flora” costituita da lattobacilli (o bacilli di Doederlein), che acidificano e proteggono dalle infezioni, ma anche da alcuni saprofiti (Escherichia coli, Streptococco, alcuni anaerobi…). In determinate situazioni (ad esempio durante l’assunzione di antibiotici o quando si soffre di diabete) si verifica un cambiamento di questa flora, per probabile minor difesa locale (immunodepressione), a favore della proliferazione dei saprofiti che, se superano una certa quantità, causano l’infezione.”

“Forti variazioni ormonali sono tipiche di alcune fasi della vita della donna e costituiscono fattori che possono favorire l’insorgere delle infezioni vaginali. In gravidanza, ad esempio, con l’aumento degli estrogeni e del progesterone, aumenta anche la quantità di glicogeno nelle cellule della vagina: questa concentrazione di zucchero rappresenta un terreno particolarmente favorevole per lo sviluppo dei germi. 
Durante la gestazione è molto importante curare tempestivamente le infezioni, poiché possono causare un parto prematuro. Statisticamente, le infezioni vaginali sono responsabili del 60-70 % di parti prima del termine. I virus e i batteri, infatti, passando dalla vagina all’utero, possono infettare il liquido amniotico e provocare la rottura anticipata della placenta (“rottura delle acque”), con complicazioni anche serie per il bambino. 
In menopausa la causa che favorisce l’insorgere delle infezioni è l’ipotrofia della mucosa vaginale, con assottigliamento delle pareti e scomparsa dei lattobacilli. A volte si tratta solo di fenomeni distrofici, senza alcun coinvolgimento di agenti patogeni, quindi è inutile – anzi dannoso – applicare terapie topiche e/o antibiotiche”.





Abbiamo creato un SITO
per Leggere Le Imago
Poni una Domanda
e Premi il Bottone il
Sito Scegliera' una Risposta a Random
Tra le Carte che Compongono il Mazzo
BUON DIVERTIMENTO
gratis

PER TABLET E PC

LE IMAGO
.

 ANCHE

PER CELLULARE


NON SI SCARICA NIENTE
TUTTO GRATIS


DOMANDA
CLIK
E
RISPOSTA

FAI VOLARE LA FANTASIA 
NON FARTI RUBARE IL TEMPO
 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO .
 MUNDIMAGO
http://www.mundimago.org/
.

.

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog a prezzi modici visita: www.cipiri.com .

Elenco blog Amici

  • L'ARTIGLIO DEL DIAVOLO - L'artiglio del diavolo è una pianta perenne rampicante che appartiene alla famiglia delle Pedaliacee. Il genere Harpagophytum è lo stesso del sesamo. Cre...
    6 giorni fa
  • DELUSIONE E RABBIA..... - Delusione e rabbia...tante volte nel mio cuore c'è solo questo. Una vita a lavorare sperando un domani migliore poi conosci una persona sbagliata ti spo...
    1 settimana fa
  • FARMACI come DROGHE - . Il destrometorfano (conosciuto con la sigla DMX) è un principio attivo contenuto in alcuni farmaci per la cura del raffreddore ma se assunto in grandi ...
    2 mesi fa
  • IL PIERCING FAI DA TE - Farsi un piercing da soli non è proprio un gioco da ragazzi e molto vasta è la gamma di rischi e gravi conseguenze che indurrebbero gli adolescenti a l...
    2 mesi fa
  • LA NUTRIA - Le nutrie vengono mangiate da sempre in Sudamerica. La loro carne è infatti reputata talmente prelibata che la si associa spesso a quella di lepre e con...
    2 mesi fa
  • IL CORRIDOIO DEGLI ICEBERG - L’ampio canale che va dalla Baia di Baffin, all’estremo nord, fino alla regione del Labrador e e all’isola di Newfoundland, per concludersi nell’Oceano ...
    2 mesi fa

Elenco blog amici

  • La SCHIAVITÙ dal WEB - *MOLTEPLICITÀ e DISSOLUZIONE* Lo dico per l’ennesima volta: la filosofia del pensiero plurale non ha niente a che fare con il relativismo e con lo sce...
    8 ore fa
  • TRADIZIONI POLACCHE - La storia culturale della Polonia può essere fatta risalire al Medioevo. Nella sua interezza, essa può essere divisa nei seguenti periodi storici, filos...
    1 giorno fa
  • Stefano Rodotà, grazie professore - Le abbiamo voluto bene come a un padre Si dice “padri della patria” per indicare chi ha fatto da guida. Salutando Stefano Rodotà, dobbiamo dire addio a u...
    1 giorno fa
  • MAGNESIO - MAGNESIO: il minerale che aiuta a curare quasi tutto E’ lo scarto del sale, ma è indispensabile per l’attività di oltre 300 enzimi e svolge un ruolo fonda...
    3 settimane fa
  • Per La Tua Azienda - . [image: http://www.cipiri.com/] *Sono Web Designer , Web Master e Blogger . * *Creo il Vostro Sito Internet : * *Leggero e Responsive , **Visibile e Di...
    1 mese fa